In evidenza

  • condividi
  • |
  • |

03 agosto 2021

L'iniziativa di CTT Nord con le Prefetture

CTT Nord e le Prefetture di Livorno, Lucca, Pisa e Massa Carrara lanciano la campagna “Non abbassiamo la guardia contro il Covid”, diretta a sensibilizzare i passeggeri degli autobus a tenere comportamenti rispettosi delle regole anti-pandemia.
Queste le regole indicate nelle locandine:
1) rispetto del distanziamento sociale anche quando si è alla fermata dell’autobus in attesa dell’arrivo del mezzo;
2)  non salire a bordo del mezzo se è già stato superato il limite di capienza, altrimenti aspettare il bus successivo:
3) accesso non consentito a chi sta in quarantena, a chi è in isolamento fiduciario ed a chi ha sintomi influenzali e/o temperatura corporea maggiore di 37,5 gradi;
4) per normativa anti-covid i mezzi non possono viaggiare a pieno carico;
5) indossare sempre la mascherina;
6) accomodarsi nei posti consentiti e igienizzarsi le mani;
7) rispettare l’autista e il controllore che stanno lavorando per “noi”.
La campagna prevede l’affissione a bordo di bus di pendini, locandine e i suoi contenuti saranno diffusi attraverso i canali social aziendali.
Il Presidente della CTT Nord srl Avv. Filippo Di Rocca ha dichiarato “Questa campagna informativa è necessaria, anzi indispensabile, visto che la pandemia da Covid 19 che sembrava sconfitta sta riprendendo forza. Viaggiare sicuri sui nostri autobus è possibile grazie alla costante igienizzazione dei mezzi ed al rispetto di basilari regole di comportamento. Insieme possiamo sconfiggere questo virus e svoltare finalmente pagina grazie soprattutto alla campagna vaccinazioni. Ringrazio sentitamente i Prefetti che hanno sin da subito condiviso i contenuti e lo scopo della campagna nonché tutte le forze dell’ordine che da sempre garantiscono un efficiente servizio di prevenzione e controllo del rispetto della normativa anti-Covid. Infine, un immenso grazie va al nostro personale di bordo, autisti e verificatori, che hanno sempre garantito con passione e professionalità il loro operato anche nei momenti più drammatici della pandemia”.
Dobbiamo essere consapevoli - ha affermato il Prefetto di Livorno Dott. Paolo D’Attilio - che è ancora necessario tenere alta l’attenzione perché il virus non è debellato. Le precauzioni, anche a bordo dei mezzi pubblici, sono necessarie per tutelare i soggetti più fragili e per scongiurare ulteriori restrizioni che sarebbero estremamente dannose per l’economia, oltre ad essere imprescindibili per garantire, secondo le disposizioni che il Governo adotterà, l’eventuale prosecuzione delle attività didattiche in presenza. Ringrazio CTT per la sensibilità e l’impegno che ancora una volta ha dimostrato per garantire la sicurezza del trasporto pubblico”.